Psic Festival, il primo festival di Psico-prog Sound Italiano a Cagli

PSIC Festival è il nuovissimo evento musicale firmato Ville e Castella che ha trovato spazio ideale al Teatro Comunale di Cagli.
Quattro concerti,  sabato 12, domenica 13, giovedì 17, venerdì 18 marzo 2016, con giovani artisti indipendenti tra rock progressivo e sperimentazione musicale.

Sabato 12 Marzo, alle ore 17,30, nel ridotto del teatro di Cagli, il giornalista, scrittore, conduttore radiofonico e critico musicale ( scrive per Jam, Audio Review, Movimenti Prog e la prestigiosa rivista ROCKERILLA) Donato zoppo, sarà nostro ospite. Nella sua conferenza, ricca di immagini e video, in cui aprirà la prima edizione di PSIC Festival, ci parlerà di Progressiv rock tra memoria e futuro. Inoltre, ci presenterà il suo ultimo libro: “La Filosofia dei Genesis, voci e maschere del teatro rock”.
Dopo la conferenza, in attesa del concerto, ci ritroveremo con Donato Zoppo ed i due musicisti, Spaccamonti e Kent, al ristorante Il Pineta, dietro il teatro che per l’occasione ci farà un menù “psichedelico” a 10€.

Sabato 12 marzo

“Cesane Free Movement ” Festival PSIC

Viaggio artistico
Fotografia digitale + sonorizzazione
Tito Gargamelli + Tri-o Radical Improvisation Ensamble

PSIC Festival – Paolo Spaccamonti, Julia Kent LIVE

Concerto. Paolo Spaccamonti Chitarra elettrica, Julia Kent Violoncello

SPACCAMONTI_KENT

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Domenica 13 marzo

“Psic Festival” Glincolti – live

Grande Concerto Psico Prog Free Jazz Della Band Veneta Glincolti

gli incolti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giovedì 17 marzo

Psic festival” Lili Refrain Live

Il primo festival dedicato alla psichedelia, al rock progressivo e alla sperimentazione ospita la sacerdotessa delle voci arcane, l’alchimista dei loops, la chitarrista delle tenebre luminose.

LILI REFRAIN

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Venerdì 18 marzo

Psic Festival ” La Fabbrica dell’assoluto Live

La Fabbrica Dell’Assoluto, romani e con un passato con diverse realtà del nostro Paese, tra metal, hard rock e jazz. I ragazzi della band, con l’aiuto della Black Widow Records, fanno le cose per bene e oltre alla musica danno molta importanza ai testi, ispirati al romanzo di George Orwell “1984”, un concept quindi ed anche la veste grafica è molto affascinante, con la cover di copertina che riprende la “Libertà Di Scelta” del pittore Cesare Modesto. IMPERDIBILE Unica data nelle Marche.

FABBRICA-ASSOLUTO

 

 

Posted in musica.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.