Orto di Ottobre

Nell’orto ad Ottobre  restano solo pochi frutti su piante a fine ciclo, le verdure invernali devono ancora maturare, e in questo mese si seminano gli ortaggi più resistenti al freddo. È anche tempo di iniziare a predisporre i lavori per il ciclo futuro, e per prima cosa occorre procurarsi del letame maturo di ottima qualità.

Semine (luna calante) A dimora all’aperto: fagiolo, fava, lattuga da taglio, lattuga da cogliere, pisello, spinacio, valerianella In semenzaio protetto: cicorie da taglio, cipolle invernali, lattughe da taglio, lattughe a cappuccio, porri.

Semine (luna crescente) A dimora all’aperto: ravanello e cerfoglio.

Trapianti (luna crescente) All’aperto: aglio, cipolla Aromatiche (luna calante) Prelevare e interrare le talee o gli stoloni di: lavanda, maggiorana, menta, rosmarino, salvia, timo. Moltiplicare per divisione dei ceppi: erba cipollina, estragone, origano, melissa. Mettere a dimora le talee radicate o le piantine di issopo e salvia.

Lavori (luna calante) Distribuire letame o compost nelle aiuole destinate ad ospitare le nuove semine e trapianti. Sistemare le asparagiaie. Installare le protezioni per prolungare il raccolto di: basilico, cardo, insalate, melanzane, pomodori, peperoni, prezzemolo, sedano e zucchini. Rincalzare i porri.

>>foto orto 

 

Posted in orto, Territorio and tagged , , , , , , .

Lascia un commento