le parole della onragna

Festival Le Parole della Montagna

Il Festival vuole dare voce della montagna, quella che parla non solamente di naturismo, di imprese eroiche e di conquista di vette impervie, ma parla un linguaggio simbolico ricco di significati trascendenti.
Nella tradizione di tutte le culture, infatti, la montagna si è presentata quale dimora allegorica di nature divine ed eroi, ambientazione di miti, luogo di unione tra il cielo e la terra. E’ sul monte che Dio si abbassa a parlare agli uomini; è sul Monte Sinai che Dio consegna le tavole della sua legge; è un monte, il Golgota, il luogo del supremo sacrificio dell’Uomo-Dio, e non è un caso.
La stessa forma geometrica della montagna, questo triangolo proteso verso l’alto, è stata interpretata simbolicamente, fin dalle culture più antiche, quale luogo di incontro fra l’umano ed il divino.
Per parlare di tutto è stato scelto Smerillo, un affascinante borgo medievale in provincia di Fermo, affacciato sulla magnificente imponenza dei Monti Sibillini, dove non c’è Nulla ma dove proprio per questo di può trovare sé stessi.
L’appuntamento è per l’ultima settimana di luglio.

Il Festival Le Parole della Montagna propone un trekking di due giorni sui nostri Monti Sibillini, per vivere insieme un’avventura fantastica, alla scoperta di nuovi affascinanti percorsi.

L’intero percorso e poi la serata sarà accompagnato dalle riflessioni poliedriche dell’antropologo Mario Polia, che aprirà al significato simbolico dell’elevazione, facendo di questa esperienza in montagna un’escursione-ricentramento.
SABATO 16 LUGLIO e DOMENICA 17 LUGLIO 2016


Per tutte le informazioni, vedi il link qui sotto.

Posted in cultura, Montagna.

Lascia un commento