Il cielo di Marzo 2017

Osservare il cielo ad occhio nudo, è il metodo più comodo, facile ed … economico, per avvicinarsi all’astronomia.
Il cielo può essere osservato ovunque ed in ogni stagione.

Anche un osservatore senza strumentazione (binocolo o telescopio), può vedere molte meraviglie del cielo.
L’importante è sapere come guardare, cosa cercare e dove esplorare.

Per la visione della Luna, delle costellazioni o delle stelle più luminose, è sufficiente l’occhio nudo o al massimo un binocolo.
Se invece vogliamo osservare gli oggetti più deboli, sarà indispensabile utilizzare un telescopio.

Per facilitare il riconoscimento degli oggetti celesti, possiamo orientarci nel cielo notturno, utilizzando alcune costellazioni fondamentali, chiamate “costellazioni guida“.
Esse forniscono il punto di partenza per scoprire tutte le meraviglie che ci riserva la volta celeste.

Abbiamo così:

  1. ORIONE, che domina il cielo invernale
  2. LEONE, in primavera
  3. ORSA MAGGIORE, che domina l’estate
  4. PEGASO, durante l’autunno.

Per guardare il cielo, è necessario ricordare qualche suggerimento di carattere generale,

visita questo sito:  http://www.astrofiliastrumcaeli.it/COME-OSSERVARE/occhio.php

Per gli amanti dell’astronomia ecco una breve guida del cielo previsto per questo mese:

Il SOLESi trova nella costellazione dell’Acquario fino al giorno 12, quando entra nella costellazione dei Pesci. Domenica 26 Marzo, alle ore 2 come da convenzione, entra in vigore l’Ora Legale. Lancette spostate un’ora in avanti ed orologi che segneranno un’ora in più rispetto al TMEC e 2 ore rispetto al GMT. La situazione rimarrà invariata fino al 29 ottobre prossimo, data del ripristino dell’Ora Solare.Equinozio di Primavera: 20 Marzo, ore 11:12
Il Sole sorge e tramonta rispettivamente ad Est e ad Ovest, e si trova esattmente nel punto di intersezione tra equatore celeste ed eclittica, denominato punto d’Ariete. Il giorno e la notte presentano la stessa durata.

  • 1 marzo: sorge alle 06:45, tramonta alle 18:00
  • 15 marzo: sorge alle 06:22, tramonta alle 18:17
  • 31 marzo: sorge alle 06:55, tramonta alle 19:35 (Ora Legale)
eBook – Astronomia, una guida per esplorare il cielo

LA LUNA

Il giorno 3 alle ore 09:09 la Luna raggiunge il perigeo (369.061 Km di distanza), mentre il giorno 18 alle ore 18:53 si troverà nel punto più lontano dalla Terra nel corso della sua orbita, l’apogeo (404.652 km). Il giorno 30 alle ore 13:44, la Luna si trova nuovamente al perigeo (363.856 Km di distanza)

  • Primo Quarto il 5 (ore 12:34)
  • Luna Piena il 12 (ore 15:56)
  • Ultimo Quarto il 20 (ore 17:01)
  • Luna Nuova il 28(ore 03:59)

sorgere e tramontare:

  • 1 marzo: sorge alle 08:27, tramonta alle 21:20
  • 15 marzo: tramonta alle 07:57, sorge alle 21:14
  • 31 marzo:  sorge alle 09:18, sorge alle 23:37

Il mese di Marzo vede ancora come protagoniste le costellazioni invernali. Tuttavia, rispetto al mese precedente, si noterà uno spostamento delle stesse verso sud-ovest. Da notare invece che, già dalle prime ore della notte, si affacciano ad oriente le costellazioni del Leone e della Vergine. I fortunati abitanti di luoghi con poco inquinamento luminoso, potranno scorgere persino la debole costellazione del Cancro, che separa il Leone dai Gemelli.Proseguendo verso occidente spicca ancora la stupenda Orione, con le tre stelle della cintura a formare una linea quasi retta (da sinistra: Alnitak, Alnilam e Mintaka), ed i 3 luminosissimi astri Betelgeuse (gigante rossa), Rigel (azzurra) e Bellatrix (in alto a destra). Sotto la cintura troviamo un gruppo di stelle in cui giace la Grande nebulosa di Orione (M42) osservabile persino ad occhio nudo. Una perla del cielo boreale.Nella stessa zona di cielo troviamo le costellazioni del Toro (dalla caratteristica forma a Y) con la stella rossa Aldebaran, la costellazione dell’Auriga con la brillante stella Capella, i Gemelli con le stelle principali Castore e Polluce. A sinistra in basso rispetto ad Orione, nella costellazione del Cane Maggiore, risplende Sirio, la stella più luminosa del cielo. Poco al di sotto dei Gemelli, si può facilmente riconoscere un’altra stella luminosa, Procione, del Cane Minore.

Fonti e approfondimenti:

Posted in Astronomia and tagged , , , , , , , , , , , , , , , .

Lascia un commento