Faggio secolare

Giornata Nazionale degli Alberi- Un albero per il clima

Giovedì 21 novembre si celebre la Festa dell’Albero.

La Giornata Nazionale degli Alberi, riconosciuta dalla Legge n. 10 del 14 gennaio 2013 (norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani), rappresenta l’occasione privilegiata per porre l’attenzione sull’importanza degli alberi, per la vita dell’uomo e per l’ambiente. Questa giornata è individuata nel 21 novembre di ogni anno e nasce con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza del patrimonio arboreo e boschivo mondiale ed italiano. E’ un appuntamento dunque relativamente recente, ma che si rinnova e si carica di significati sempre diversi ad ogni edizione.

Gli alberi, i polmoni verdi della Terra, proteggono la biodiversità, hanno un ruolo fondamentale nella prevenzione del rischio idrogeologico, e soprattutto assorbono anidride carbonica e restituiscono ossigeno. Il loro contributo alla vita è indispensabile.

Legambiente rinnova a tutti l’invito a mettere a dimora nuovi alberi, piccole piantine o semi, per inaugurare una serie di azioni che ci accompagneranno per i prossimi mesi e anni in difesa del clima, per la salvaguardia del Pianeta e di chi ci vive.

Un terzo delle Marche è oggi ricoperto da boschi, con la superficie forestale che cresce ancora attestandosi a quota 311mila ettari su 937mila totali, quasi il doppio rispetto a cinquant’anni fa (160mila ettari). Ad affermarlo è un’analisi della Coldiretti, diffusa alla vigilia della Giornata nazionale degli alberi, sulla base dei dati del Terzo inventario nazionale del Corpo Forestale dello Stato. In totale, abbiamo circa trecentocinquanta alberi a testa e siamo la terza regione in Italia per numero di piante rispetto alla superficie. La provincia con il maggior numero di boschi è quella di Pesaro Urbino, davanti a Macerata, Ascoli Piceno e Fermo e Ancona.

Tante le attvità in programma in tutto il Paese, organizzate dalle associazioni ambientaliste. Convegni, piantumazioni e progetti di educazione ambientale soprattutto in collaborazione con le scuole.

Tra le iniziative, anche l’abbraccio agli alberi , cosa che noi facciamo spesso!

Anna Cassarino, nel suo progetto “A SCUOLA DAGLI ALBERI”, ha  deciso di far conoscere gli alberi monumentali di tutte le provincie:  Alberi monumentali delle Marche.  

Gli alberi sono gli esseri viventi dall’effetto complessivo maggiormente benefico per l’ambiente e tutti i suoi abitanti, oltre che per la bellezza del paesaggio. A SCUOLA DAGLI ALBERI offre a ciascuno la possibilità di conoscerne le qualità e la vita, aprendo prospettive su un universo sorprendente. Partendo dagli alberi si arriverà poi a conoscere anche le altre forme di vita con cui sono in relazione e che con loro interagiscono: animali, umanità, fenomeni naturali.

Potrebbe interessarti: 

Consigliati da noi:

Posted in Territorio and tagged , .

One Comment

Lascia un commento