planetario

Dicembre, Natale sotto le stelle

Quest’anno il SOLSTIZIO D’INVERNO cade il 21 dicembre alle ore 10 e 44 minuti TU (ore 11:44 TMEC).

Con il mese di dicembre entriamo definitivamente nel periodo di migliore osservabilità delle grandi costellazioni invernali che caratterizzeranno i prossimi mesi. Le costellazioni autunnali, povere di stelle brillanti e non sempre facilmente identificabili dal neofita – Capricorno, Acquario, Pesci – si avviano al tramonto nel cielo di Sud – Ovest, sostituite a Sud – Est dall’inconfondibile costellazione di Orione, accompagnata dal Cane Maggiore con la fulgida Sirio, dal Toro, dai Gemelli.
In queste costellazioni possiamo individuare alcune delle stelle più luminose dell’intera volta celeste; oltre alla già citata Sirio, ricordiamo la rossa Aldebaran nel Toro, Castore e Polluce nei Gemelli, Procione nel Cane Minore, Capella nell’Auriga. Orione, la più bella costellazione invernale, è caratterizzata dalle tre stelle allineate della cintura e dai luminosi astri Betelgeuse, Rigel, Bellatrix e Saiph che ne disegnano il contorno. Con piccoli strumenti (è sufficiente anche un buon binocolo) non è difficile individuare la celeberrima nebulosa (M 42), situata nella spada, poco al di sotto della cintura.
Per alcune ore dopo il tramonto è ancora possibile osservare a Ovest alcune costellazioni che abbiamo potuto seguire per il periodo autunnale: il grande quadrilatero di Pegaso, Andromeda con l’omonima Galassia, Perseo, la minuscola costellazione del Triangolo, accanto all’altrettanto piccola costellazione zodiacale dell’Ariete. Dalla parte opposta del cielo, in tarda serata si potrà assistere al sorgere del Cancro e, successivamente, del Leone.
A Nord le costellazioni circumpolari compongono un cerchio ideale intorno all’Orsa Minore, con all’estremità la Stella Polare: in senso antiorario incontriamo Cassiopea, Cefeo, il Dragone, l’Orsa Maggiore, la Giraffa.

La mattina prima della Vigilia di Natale, la Luna sorgerà attorno alle 2 dall’orizzonte est seguendo Giove a 4,7° verso nordovest, e anticipando Spica (alfa Virginis, mag. +1,1), che sorgerà circa venti minuti dopo a 5,5° a sudovest. I tre astri formeranno un triangolo quasi equilatero e potranno essere seguiti nelle ore successive fino al sorgere del Sole, che li sorprenderà a un’altezza di circa 40° sull’orizzonte sud.

http://www.coelum.com/appuntamenti/cielo-del-mese/un-triangolo-luna-giove-e-spica

Alcune iniziative a Fermo:

Le meraviglie del cielo. Un’esperienza unica e divertente, adatta a tutti: proiezioni effetto 3D, osservazioni , incontri, laboratori e workshop.

Dalle profondità della terra all’immensità dello spazio: due navicelle cariche di astronauti curiosi percorreranno un labirinto che li condurrà a conoscere i pianeti del nostro sistema solare e i miti ad essi legati.
Date per la programmazione: 10-11 dicembre; 17-18 dicembre; 29 dicembre; 7-8 gennaio
Orario: 16:30 > 18:00
Luogo: Cisterne Romane
Durata : h 1,30
Costo : 3€ A persona Prenotazione obbligatoria per un minimo di 15 paganti, sotto i 5 anni gratuito

natalesottolestelle

Posted in Astronomia and tagged , , , , , .

Lascia un commento