Festeggiamenti di Sant'Antonio abate

Sant’Antonio Abate, camminare nella tradizione popolare e contadina

Vi sono numerose tradizioni, consuetudini e rituali propiziatori legati a San’Antonio Abate nel nostro territorio agricolo. I lunari ed i calendari, i santini,  in passato venivano distribuiti dal parroco il giorno dedicato al santo, il 17 gennaio ed affissi nelle stalle oppure alla porta delle cucine delle case coloniche. Nelle parrocchie si benediva il pane per poi darne un pezzetto ad ogni animale,  e fuori dalla chiesa, in piazza, si benedivano gli animali che erano spesso condotti dai bambini.

Sant’Antonio Abate si lega al momento che si vive a metà gennaio, quello in cui torna la luce, in cui il sole risorge sull’orizzonte portando vita e fertilità ai campi.
Lunedì organizziamo un’escursione alla riscoperta dei valori della cultura locale nel paesaggio rurale di Montottone, dal borgo in collina, dal rivo al fiume, ascoltando la storia delle nostre tradizioni con i racconti  tra il tempo passato e il futuro della nostra comunità.

CARATTERISTICHE ITINERARIO:
Livello di difficoltà: T
Distanza: 7 km circa
Dislivello: 200 m
Durata complessiva: 3 ore circa (soste comprese)

Posted in Folklore, Territorio.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.