Paesaggi d’Acqua: da santa Maria in Vallicella al Salino e visita di Belmonte Piceno

Paesaggi d’Acqua 6: da santa Maria in Vallicella al Salino e visita di Belmonte Piceno.

Paesaggi d’Acqua è il progetto di itinerari tra i comuni di Gualdo, Penna san Giovanni e sant’Angelo in Pontano che si sviluppa per oltre 50 Km tra le valli dei torrenti Salino e Tennacola. Il tema che “lega e accomuna” l’intera rete di sentieri è ovviamente l’acqua, da quella del Salino, le cui pozze di sale erano in uso già in epoca romana, a quella che alimenta i mulini del Tennacola fino a quella sulfurea del fosso Patenetta usata nel complesso termale di Villa Saline. La rete attraversa sia i tre borghi storici che le campagne delle dolci colline del maceratese con zone di boschi in alto e vegetazione ripariale lungo i corsi d’acqua. Il percorso numero 6 si sviluppa dalla chiesa di santa Maria in Vallicella al Salino.
Belmonte Piceno deve il su nome ai coloni giunti da Belmonte in Sabina, la zona dell’Abbazia di Farfa, e oltre a conservare una reliquia della santa Croce è ritenuto il principale sito Piceno arcaico per la grande importanza e ricchezza delle sue 3 Necropoli, in particolare quella scoperta sul Colle Ete dal noto biologo e fisiologo locale Silvestro Baglioni che ha restituito la Tomba del Duce con i 6 carri, 4 elmi e anse bronzee. Infatti prima della Colonia romana le sue alture dalle particolari caratteristiche geodetiche con cui “misurare” il territorio furono scelte dai Piceni come sito per la lavorazione dell’Avorio africano e dell’Ambra baltica oggi esposti insieme ai corredi funebri e alla Stele “sabellica” nel Museo Archeologico.

Guida Turistica e Naturalistica

Pierluigi Tomassetti 0734 641395

escursioni@pierluigitomassetti.com

Fonte: http://www.pierluigitomassetti.com/

marzo2016

Posted in Passeggiate e Visite Guidate.

Lascia un commento