Il cielo di Ottobre 2015

Il mese di ottobre è cielo autunnale: il Triangolo Estivo è ancora visibile ma scende a Ovest già in prima serata con il Cigno a rimanere comunque abbastanza alto. Sagittario e Scorpione continuano a veder ridotta la propria finestra osservativa, portandosi dietro il meglio della Via Lattea che continuerà ad essere visibile, però, dal Cigno fino a Cefeo, con numerosi ammassi aperti, nebulose estese e planetarie e di ammassi globulari. A Sud inizia il passaggio di costellazioni ampie ma abbastanza spente

Il Sole:

1 ottobre: il sole sorge alle 7.08 ; tramonta alle 18.55

  • 15 ottobre: il sole sorge alle 7.24; tramonta alle 18.31 (ora legale)
  • 31 ottobre: il sole sorge alle 6.43; tramonta alle 17.08 (ora solare)

Nel corso del mese le giornate si accorciano di circa 1 ora e 22 minuti per una località alla latitudine media italiana.

Fino al 24 ottobre gli orari sono espressi in Ora Legale Estiva, pari ad un’ora in più rispetto all’Ora Solare o TMEC (Tempo Medio dell’Europa Centrale).

Nella notte tra il 24 e il 25 torna in vigore l’ora solare.

La Luna:

La Luna raggiunge l’apogeo (406.389 km) giorno 11, e si troverà al perigeo (358.461 km) il 26. Si troverà in fase di Ultimo Quarto il 4, il novilunio sarà il 13, il Primo Quarto il 20 ed infine il plenilunio il 27.

Pianeti

Mercurio: nel corso di questo mese sarà possibile tentare l’osservazione di Mercurio al mattino presto, a Est, tra le luci dell’alba
Venere:  il pianeta più luminoso è protagonista di  un periodo di eccezionale visibilità mattutina
Marte: l’osservabilità del pianeta rosso è simile a quella di Venere
Giove: il pianeta gigante completa il terzetto di pianeti visibili all’alba, sempre più vicini tra loro
Saturno: a fine ottobre il pianeta sarà così basso sull’orizzonte occidentale da rendere difficile individuarlo nella luce del tramonto
Urano: il 12 ottobre si trova in opposizione al Sole, pertanto è osservabile per tutta la notte
Nettuno: lo si può osservare per quasi tutta la notte
Plutone:  l’osservabilità di Plutone è limitata alle prime ore di oscurità
Da segnare sul calendario il 26 ottobre, quando i due campioni di brillantezza Venere e Giove si incontreranno, e poi l’alba del 28 ottobre, quando i tre pianeti appariranno allineati sull’orizzonte orientale. Per tutto il mese la Luna proverà ad inseguirli, dando vita ad una serie di splendide congiunzioni.

Mappe del cielo ed eventi del mese

http://divulgazione.uai.it/index.php/Cielo_di_Ottobre_2015#CARTE_DEL_CIELO

Link utili:

http://www.astronomia.com

http://www.astronomiamo.it

http://www.meteoweb.eu/2015/10/astronomia

750px-Cdm_20151029_0340_CongiunzioneLunaPleiadi

 

 

Posted in Astronomia.

Lascia un commento