frutta ciliegie

Una ciliegia tira l’altra

Come si può rinunciare alle ciliegie? Rossa, invitante, rotonda, succosa, di una dolcezza particolare…

Depurative, disintossicanti, diuretiche e antireumatiche, le ciliegie sono ricche di proprietà benefiche importanti per la nostra salute e la nostra bellezza. La stagione delle ciliegie ha una breve durata, un mese o poco più, introduce all’estate e ci fa pregustare il sole, la calura, le vacanze. La ciliegia non è solo bella, ma apporta al nostro organismo un’abbondante quantità di vitamine, potassio, calcio, fosforo e flavonoidi, è ricca di fibre solubili e possiede una preziosa azione disintossicante, lassativa e diuretica.

Nelle ciliegie si nascondono innumerevoli proprietà nutritive importanti per la nostra salute. Per cominciare, le ciliegie sono ricche di vitamina C e A che aiutano a proteggere la vista e contribuiscono al buon funzionamento delle difese immunitarie. Contengono inoltre acido folico, calcio, potassio, magnesio, fosforo e flavonoidi, sostanze importanti per la lotta ai radicali liberi. Depurative, disintossicanti, diuretiche e antireumatiche, le ciliegie aiutano inoltre a prevenire numerose patologie come l’arteriosclerosi, le disfunzioni renali e l’invecchiamento cellulare.

Le ciliegie sono inoltre un tipo di frutta decisamente non sprecona: con i peduncoli è possibile infatti realizzare decotti e tisane utili per purificare i reni e calmare la cistite. Nel primo caso vi basterà portare ad ebollizione un litro d’acqua e poi immergervi una manciata di gambi secchi di ciliegia. Lasciate in infusione per circa 10 minuti e poi bevete la tisana. In caso di cistite preparate invece un infuso facendo bollire una manciata di peduncoli spezzati di ciliegio selvatico in un litro d’acqua per 10 minuti. Filtrate e bevetene due tazze al giorno lontano dai pasti.

Ma le ciliegie non sono solo delle perfette alleate della nostra salute ma anche della nostra bellezza. Grazie alla presenza di caroteni e sali minerali, sono infatti il frutto ideale per proteggere la pelle dal sole e ottenere una tintarella naturale e omogenea. La loro polpa inoltre è un ottimo rivitalizzante per la pelle del viso soprattutto se irritata. Se invece la vostra pelle è grassa provate questa maschera alla ciliegia, ricca di vitamine, sana e low cost: prendete alcune ciliegie, togliete loro il nocciolo e poi schiacciatele e stendetele su viso e collo. Quasi prive di calorie, le ciliegie possono essere consumate anche nell’ambito di diete ipocaloriche e nel regime alimentare dei diabetici.

Varietà di ciliegia

Esistono numerose varietà di ciliegia, con caratteristiche organolettiche differenti e diversi periodi di raccolta, dalle Bigareau, la varietà più precoce che si inizia a raccogliere già ad inizio maggio, passando ai vari tipi di Durone, fino alla ciliegia di S.Giacomo, la più tardiva, che matura intorno al 25 di luglio.  Fra di esse ricordiamo le più coltivate che sono:

  • Bigarreau: ciliegie la cui raccolta comincia a meta maggio, fino al principio di giugno
  • Duroni: sono le ciliegie, rinomate, di Vignola (Modena); dal colore rosso intenso o nero, di grande dimensione, molto dolci, la cui raccolta è fatta nel mese di giugno;
  • Ferrovia: diffuse in Puglia, hanno una polpa molto succosa e la loro raccolta inizia a giugno;
  • Marca: queste ciliegie vengono utilizzate per la produzione di conserve come le ciliegie sotto spirito e sciroppate, il loro colore è giallo-rosso;
  • Anella: ciliegie la cui caratteristica è data da una polpa succosa e croccante e da un colore rosso scuro, la possiamo trovare dal mese di giugno.

Polline Biologico di Ciliegio e Primavera

La stagione delle ciliegie

Oggi il ciliegio è coltivato seguendo le più aggiornate tecniche agronomiche. In Emilia-Romagna per la tutela e la promozione della ciliegia e della frutta tipica è stato istituito a Vignola un Consorzio di produttori diretto da Walter Monari ( tel. 059 773645 ) che è in attesa di ottenere dall’Unione Europea il riconoscimento dell’indicazione geografica protetta. Telefonando al Consorzio è anche possibile dare la propria adesione per partecipare alla raccolta delle ciliegie. Da Vignola parte un percorso gastronomico la Strada dei vini e dei sapori “Città Castelli Ciliegi”. In zona si possono contare ben quindici varietà di ciliegie che, dopo una dovuta maturazione al sole, vengono delicatamente staccate dai rami, accuratamente confezionate ed avviate ai mercati nazionali ed europei

Marostica è nota in tutto il mondo per la tradizione secolare della “Partita al nobil ziogo de li Scacchi”, spettacolare sfida cavalleresca con personaggi viventi in costume quattrocenteschi, che viene giocata negli anni pari, nella suggestiva coreografia di piazza Castello. E’ però altrettanto nota per la pregiata produzione di ciliegie. La “Marostica” è stata la prima ciliegia italiana ad aver ottenuto il riconoscimento di indicazione geografica protetta. La leggenda narra che la diffusione delle ciliegie in zona risale al XIV secolo quando l’allora “patron” per festeggiare il matrimonio della figlia, volle circondarsi dal biancore dei fiori e, a tale scopo, mise a dimora i primi frutteti. Ora la ciliegia diMarostica IGP ha il suo accattivante marchio che fa riferimento al Consorzio cooperativo ortofrutticolo di Mason Vicentino (via Marconi 63 – tel. 0445 860623) consociato all’Organizzazione di produttori Apo Veneto-Friulana, con sede a Mogliano Veneto (Treviso). Il Consorzio dispone di uno stabilimento per il ritiro, il controllo di qualità e il confezionamento del prodotto; raccoglie frutti che maturano in tempi diversi, in modo da coprire l’intera stagione cerasicola, con un disciplinare molto rigido che qualifica la Marostica IGP solo se la ciliegia ha un diametro di almeno due centimetri, di un bel colore rosso fuoco o rosso scuro.

A fine maggio si terrà sotto il porticato del Palazzo del Doglione a Marostica la 65° Mostra provinciale delle ciliegie di Marostica, con l’esposizione di ciliegie IGP nelle diverse varietà (tel. 0424 479128).

La Mostra mercato delle ciliegie di Mason si terrà a Mason Vicentino, piazza del Mercato, nella prima decade di giugno (tel. 0424 708027).

La Festa della ciliegia Sandra si terrà a Pianezze San Lorenzo (Vicenza) nella terza decade di maggio (tel. 0424 476525).

L’Associazione nazionale “Citta delle ciliegie” fondata nel 2003 a Celleno (Viterbo) conta una quarantina di Comuni soci sparsi in tutta Italia e in Sardegna, ha sede a Marostica (Vicenza) tel. 0424 479121 – info@cittacastelliciliegi.it www.cittacastelliciliegi.it

Ciliegio – Prunus avium

Le ciliegie sono il frutto di un albero della famiglia delle Rosacee  che può arrivare fino a 20 metri di altezza che in primavera si copre di bellissimi fiori bianchi. Esitono due specie di alberi, il Prunus avium, o ciliegio dolce, e il Prunus cerasus, o ciliegio acido. Dal primo derivano, alcune centinaia di varietà, che producono ciliegie che possiamo dividere in due grandi categorie: le tenerine (o juliana) e le duracine. Dal secondo nascono invece varietà caproniana come le amarene, le visciole, marasca come le marasche (queste hanno sapore acidulo si impiegano per produrre sciroppi, marmellate e liquori, come il maraschino o lo cherry).
Nel nostro paese si possono trovare comunemente due tipi di ciliegio: l’avium, che produce frutti dolci, e il cerasus, il ciliegio amaro, che produce le amarene, molto acide o amare al momento della raccolta. In coltivazione vi è poi tutta una serie di ciliegi ibridi, prodotti e inseriti nei giardini a scopo ornamentale che identificati come “ciliegi giapponesi”.
Ulteriori informazioni su: Ciliegio – Prunus avium – Prunus avium – Frutteto – Ciliegio – Prunus avium – Frutteto http://www.giardinaggio.it/frutteto/ciliegio/ciliegio.asp#ixzz49ar7cnTr

 

Scopri di più su SorgenteNatura.it

Ciliegie Sciroppate Bio

Snocciola ciliegie Snocciola rapidamente e con precisione ciliegie fresche e conservate

Il piu’ grande negozio online di prodotti naturali. Oltre 15.000 prodotti in pronta consegna per portarti il meglio disponibile sul mercato direttamente a casa tua, in 24/48 ore. Sempre!

 

Posted in Enogastronomia, orto, Salute and tagged , , , , , .

Lascia un commento