diserbo chimico

Alternative al diserbo chimico

CONVEGNO Alternative al diserbo chimico sulle strade e nei campi

che si terrà il 17 maggio 2014 a Piticchio di Arcevia presso la Terra Cielo.

Da anni il professor Fabio Taffetani, docente di Botanica sistematica alla Facoltà di Agraria di Univpm, prosegue nella sua ricerca per dimostrare i danni che produce l’abuso dei pesticidi nell’agricoltura industriale, e insiste nell’attività di informazione, per non disperdere l’immenso patrimonio delle tradizioni popolari che permettevano di utilizzare le erbe spontanee per risolvere opportunità alimentari, affrontare malanni, risolvere questioni pratiche quotidiane e molto altro ancora.

Con la sua collaborazione è stato organizzato un incontro, dove si parlerà approfonditamente del problema sia dal punto di vista dei danni (ambientali e alla nostra salute) che delle opportunità di affrontare il problema con soluzioni vantaggiose, che si terrà il 17 maggio alle 20,45 presso la Cooperativa “La Terra e il Cielo” a Piticchio di Arcevia (Zona PIP). Dopo i saluti di Alberta Cardinali, presidente dell’Associazione ”La Fonte”, parleranno l’ingegnere Giacomo Dolciotti, responsabile della Viabilità della Provincia di Ancona (“Le ragioni della Provincia per l’uso dei disseccanti nei bordi delle strade”); il professor Fabio Taffetani(“Vegetazione spontanea e diserbo chimico: accanirsi contro la bellezza e la funzionalità della natura è dovuto solo a ignoranza?”); Bruno Sebastianelli, presidente Coop. La Terra e il Cielo (“Alternative di successo ai diserbanti… fino al distretto bio”); dottor Franco Trinca, nutrizionista, presidente dell’Associazione Nogm (“Conseguenze dell’agricoltura chimica e degli ogm sull’alimentazione e sulla salute umana”).

Seguirà un dibattito cui hanno assicurato la loro presenza i sindaci di Arcevia, Barbara, Corinaldo, Senigallia, Serra de’ Conti.

Accademia delle Erbe Spontanee

INFO: Associazione “La Fonte” 333-2544749

 

Posted in news, Territorio.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.