le-Parole-della-Montagna

Le Parole della Montagna

ll  Festival è fatto di parole, musica e spettacolo, arte, convivialità, escursioni in montagna.le-Parole-della-Montagna

Il programma è diviso in sezioni:
[parentesi] sezione dedicata alla poesia
[parole] sezione dedicata alla comunicazione del pensiero
[immaginario] sezione delle arti e spettacolo
[esperienza] sezione delle escursioni in montagna
[Festival del bambini] sezione speciale dedicati ai bambini

Ogni giornata del Festival, viene introdotta da una parentesi di poesia, versi e parole sul tema scelto, per aprire l’animo e predisporlo ad una amplificata percezione sensoriale di tutto quello che verrà nel resto della serata.

A seguire, il pensiero dei relatori sul tema scelto.  Vengono coinvolti illustri pensatori, scelti fra filosofi, letterati, uomini di cultura e di spessore umano e spirituale, di prestigio non solo nazionale.

Gli spettacoli chiudono ogni serata, con raffinate proposte di musica, teatro e danza.

Particolare rilievo hanno le escursioni montane, che permettono un’esperienza personale di ascesa alla vetta e nel contempo promuovono le meraviglie paesaggistiche dei Monti Azzurri. Durante le escursioni sono previsti spettacoli teatrali e reading sul tema scelto, in suggestive ambientazioni montane.

All’interno del calendario, sono concepiti momenti di convivialità e degustazione di prodotti tipici, con il duplice vantaggio di proporre momenti di aggregazione, anche con i protagonisti della serata, e contestualmente promuovere e salvaguardare le tipicità del territorio.

Particolare attenzione è riservata alla sezione speciale [Festival dei bambini], una sezione dedicata ai più piccoli, i quali vengono coinvolti in una facile escursione, all’interno della quale viene loro proposto un intrattenimento teatrale, in armonia con il tema dell’intera manifestazione.

Mentre è ancora in corso di definizione il programma dettagliato della manifestazione, si segnala con grande soddisfazione, la partecipazione del filosofo Massimo Cacciari, nonché di poeti d’eccellenza nel panorama della poesia contemporanea, quali Davide Rondoni, Paolo Ruffili e Filippo Davoli.

E’ prevista, come per lo scorso anno, una cerimonia di apertura del Festival a Roma, nonchè l’organizzazione di un evento ad Ancona, in collaborazione con la Regione Marche.

Anche per questa edizione è stato richiesto il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri,  già concesso lo scorso anno.

Posted in Territorio.