Primavera alla Cèsola, una giornata BioDinamica

Nel Forno della Cèsola i 4 elementi della Natura.

Dalla TERRA il grano e la farina,

dall’ACQUA l’acqua per impastare,

dall’ARIA i fermenti per lievitare,

dal FUOCO il calore per cuocere

IL PANE

Colture e culture da difendere, dai semi di frutta e verdura dimenticate al paesaggio rurale dimenticato.

Viaggiare in modo biodiverso, dove incontrare luoghi antichi e persone che difendono la piccola agricoltura.
Una giornata nelle campagne di Apiro e Staffolo per conoscere le realtà di accoglienza rurale e contadina.
Una giornata alla scoperta delle forze formative (è l’aspetto biodinamico, cioè energetico) che plasmano il territorio e danno forma ai suoi frutti al Forno della Cèsola, nell’ Azienda Agricola di  Elena Bassi.

Ci ritroviamo ad Apiro, nel cuore della campagna Marchigiana al centro della Valle di San Clemente dove sorge l’Abbazia di Sant’Urbano, partiremo da questa valle incontaminata, dove il tempo sembra essersi fermato. L’ Abbazia di Sant’Urbano sorge sulla sponda sinistra del torrente Esinate, in unoasi di pace e immersa nella natura. Lo stile semplice e privo di decorazioni e gli elementi architettonici caratteristici del romanico conferiscono alla struttura imponenza e importanza. è un vero patrimonio culturale per le Marche, la chiesa è stata costruita rispettando una geometria sacra, ed è stata orientata per favorire  un incredibile gioco di luce al suo interno  (L’occhio luminoso di Sant’Urbano).  Dopo una sosta  di pace e di serenità che si avverte in questo luogo, andiamo a Staffolo, pronti per un’interessante passeggiata immersi nella natura guidati da Elena  che ci farà conoscere le erbe spontanee e bacche commestibili, ricchissime di elementi e forze vitali concentrate, che utilizza nelle e torte salate, nelle conserve e nei dolci; oltre alla frutta delle piante e alla verdura del’orto della sua azienda agricola biologica.

Perchè non provare una torta salata con ricotta ed ortiche al posto del più scontato spinacio? E Che ne direste di una torta con una buona crema di passito e bacche di biancospino giulebbate?

Sono moltissime le cose che la natura offre spontaneamente in questo territorio dove si è cercato di non disturbarne i ritmi e gli equilibri..Non ci resta che  degustare le bontà del Forno della Cèsola dove tutti gli ingredienti sono frutto del lavoro nei campi, sapientemente lavorati nel laboratorio e cotti nel forno che possiamo visitare.

Durante la giornata Elena ci  illustrerà la differenza fra biologico e biodinamico parlando un po’ del valore nutritivo e qualitativo del cibo, che non ha niente a che fare con le calorie!!

Vi aspettiamo!

Per informazioni e prenotazioni:

Marisa 3315663599

info@marcheplace.it

Foto della giornata: https://www.facebook.com/pg/marcheplace.it/cesola

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’AZIENDA AGRICOLA DELLA CESOLA

Ci troviamo sulle colline marchigiane nella zona di produzione del VERDICCHIO DEI CASTELLI DI JESI,siamo una piccola azienda agricola a conduzione familiare, coltiviamo biologicamente 14 Ha di terreno. Abbiamo 250 olivi, 4.000 metri di vigna un frutteto,un orto e i campi a seminativo dove coltiviamo i cereali, principalmente grano tenero, che poi trasformiamo nel nostro laboratorio in pane e prodotti da forno dolci e salati.

Non avendo una tradizione familiare contadina alle spalle, quella della campagna è stata per noi una scelta di vita. Per questo, L’AGRICOLTURA, per noi, non è solo un settore di produzione economico.. poiché,avendo per base LA NATURA, si inserisce in un PROCESSO VIVENTE, ORGANICO, e noi pure, col nostro lavoro, ci inseriamo in un organismo vivente più ampio cercando di non disturbarne i ritmi e gli equilibri. Per questo la scelta dell’AGRICOLTURA BIOLOGICA (siamo certificati da ICEA col numero IT BIO 006 LM37), per questo non utilizziamo concimi ed antiparassitari di sintesi, privilegiamo la scelta di varietà di sementi originarie, antiche, e quindi non ibride ed utilizziamo,oltre alla frutta delle nostre piante e alla verdura del nostro orto, anche erbe spontanee e bacche,commestibili!, ricchissime di elementi e forze vitali concentrate, che mettiamo nelle nostre torte salate, nelle conserve e nei dolci. Perche non provare una torta salata con ricotta ed ortiche al posto del più scontato spinacio?E Che ne direste di una torta con una buona crema di passito e bacche di biancospino giulebbate? Sono moltissime le cose che la natura offre spontaneamente, commestibili, saporite, di cui ci siamo dimenticati. Anche questo genere di prodotti rientrano nelle nostre preparazioni, come ad esempio la marmellata di sambuco nella crostata e la marmellata di petali di rosa damascena nella nostra torta di rose.

Quello che produciamo nel nostro laboratorio  proviene tutto dalla nostra collina, le marmellate sono della nostra frutta,l’olio delle nostre olive,. la ricotta ed i latticini sono del nostro vicino che pascola le sue pecore anche sui nostri terreni.. Solo lo zucchero di canna, le spezie e la cioccolata provengono da molto lontano..sono i prodotti del COMMERCIO EQUO E SOLIDALE. Facciamo macinare il nostro grano ogni mese in un mulino a pietra mosso ad acqua, così la nostra farina è sempre fresca e vitale, è integra, conserva il germe ed è profumata. Questi dunque gli ingredienti alla base del nostro lavoro nel forno ed i criteri alla base del nostro lavoro nei campi.

All’attività agricoIa affianchiamo inoltre l’ospitalita rurale con la formula del Bed and Breakfast  per chi volesse venire a trovarci.

http://www.cesola.it

 

Posted in Alimentazione, Enogastronomia, Passeggiate e Visite Guidate and tagged , , , , , , , , , .

Lascia un commento