asparagi e agretti

Frutta e verdura di stagione a marzo e aprile

Che frutta e verdura facciano bene si sa, ce lo dicono tutti, ma perché è tanto importante dare la preferenza a quella di stagione? Che differenza c’è tra quella di stagione e quella fuori stagione?

Frutta e verdura fuori stagione vengono coltivate in serre con luce artificiale, raccolte acerbe e portate a maturazione in celle frigorifere. Il fatto di non maturare sulla pianta non permette ai vegetali di arricchirsi di nutrienti importanti, soprattutto le vitamine, delle quali risultano perciò poveri. Inoltre nella maggior parte dei casi questi prodotti vengono trasportati per molti km, che si traducono in un forte aumento dei costi al consumatore.

I prodotti di stagione vengono portati a completa maturazione naturalmente, grazie alla luce del sole, perciò molto sono più ricchi di vitamine, sali minerali e fitonutrienti, che li rendono più buoni e più salutari. Ma la cosa straordinaria è che i nutrienti dei quali sono ricchi sono esattamente quelli di cui il nostro organismo ha bisogno in quel determinato periodo dell’anno.

Abituiamoci  a mangiare frutta e verdura tutti i giorni, compriamo prodotti di stagione, preferibilmente provenienti da produttori locali, in modo da abbattere i costi e ridurre i tempi tra la raccolta e il consumo, e se possibile biologici, così da poter mangiare proprio tutte le parti del frutto.

Verdura e ortaggi a aprile:

Aglio, agretti, asparagi bianco e verde,  agretti, carciofi, carote, cavolfiori, cavolo broccolo, cavolo cappuccio, cavolo verza, cicorie, cicorino da taglio, cime di rapa, cipolle, fave, finocchi, indivie, lattughe, patate novelle, piselli, porri, radicchio rosso, rape, ravanelli, rucola, sedano, spinaci, valerianella.

Asparagi: al primo posto nella lista della spesa di Aprile troviamo questo ortaggio, ricchissimo di fibre, calcio, fosforo, magnesio e potassio. Abbondando nel suo contenuto di Vitamine A, B6 e C l’asparago è invece poverissimo di grassi. Con le sue proprietà antiossidanti è l’alimento ideale per disintossicarsi dalle tossine accumulate durante le fredde giornate invernali. Quando lo acquistate per accorgervi che sia fresco provate a spezzarlo, se si piega ovviamente non lo è.

Agretti, a seconda delle località in cui nascono, vengono chiamati con i nomi più strani tra cui barba del frate e senape dei monaci (chissà poi perché questo richiamo religioso!) ma si tratta sempre di quei mazzolini in cui vengono raccolte le foglie filiformi di color verde brillante della pianta botanicamente conosciuta come Salsola soda. Offrono ottime proprietà nutrizionali. Innanzitutto sono ricchissimi di acqua e aiutano il nostro corpo a rimanere idratato ma allo stesso tempo a depurarsi dato che questa verdura tende a stimolare la diuresi. Gli agretti sono naturalmente ricchi di vitamine A e B e di sali minerali tra cui potassio, calcio, magnesio e ferro(utile quindi mangiarli anche in caso di anemia). Sono poi ricchi di fibre e di conseguenza stimolano le funzioni intestinali e hanno un discreto effetto lassativo.

Si tratta di una verdura che si acquista solo fresca e che deperisce facilmente. E’ ottima cosa quindi, una volta comprata, conservarla per pochi giorni in frigorifero dentro una busta di carta per alimenti e consumarla il prima possibile. Come per le altre verdure prima si mangia meglio è!

Cicoria: tipica della cucina povera, soprattutto quella selvatica, dal sapore particolarmente amarognolo la cicoria è una pianta che contiene molta vitamina A e C oltre che a calcio, fosforo, ferro e carboidrati. Con le sue proprietà depurative la cicoria stimola l’appetito, regolando le funzioni intestinali, del fegato e dei reni.

Fave: croccanti e gustose, è il mese di Aprile il periodo migliore per consumare le prime fave della stagione. Ma anche se è una portentosa alleata contro l’anemia, in quanto questo verde legume contiene una elevata quantità di ferro, attenzione perché in realtà la fava potrebbe diventare un pericoloso nemico, per chi invece soffre della tanto temuta malattia chiamata favismo.

Frutta

fragole, limoni, pompelmi.

Le fragole, gustose e dall’intenso rosso cominceremo a trovare delle dolcissime fragolesoprattutto a fine Aprile. Molto ricca di vitamine ed in particolare di vitamina C, la fragola anche se rientra nella categoria della frutta è in realtà un falso frutto, infatti i frutti veri e propri sono i cosiddetti acheni ossia i semini gialli che si vedono sulla sua superficie. Discreta fonte di fibre le fragole sono però povere di minerali.

Aromi

Menta, prezzemolo, rosmarino, salvia.

L’ORTO IN CUCINA  I piatti più buoni certificati da Slow Food per vegetariani e vegani

Scopri di più su SorgenteNatura.it

Il piu’ grande negozio online di prodotti naturali. Oltre 15.000 prodotti in pronta consegna per portarti il meglio disponibile sul mercato direttamente a casa tua, in 24/48 ore. Sempre!

 

Posted in orto, Salute and tagged , , , , , , .

One Comment

  1. Pingback: Appassionati ricercatori di Asparagi selvatici - MarchePlace; Le Marche in un blog

Lascia un commento